Archivio della categoria: Casa e arredamento

Le nuove tecnologie in cantiere: ponteggio autosollevante e sistemi antifurto

In fase di ristrutturazione di un bene immobile è ovviamente necessario dare vita ad un vero e proprio cantiere. I ponteggi sono senza alcun dubbio uno degli elementi più importanti del cantiere, quell’insieme di impalcature che permettono infatti agli operai di raggiungere ogni zona dell’immobile al fine di riuscire a portarlo al suo originario splendore e a renderlo sicuro e a norma. Le nuove tecnologie stanno trasformando i ponteggi in zone sempre più sicure, dove lavorare risulta inoltre sempre più semplice.

Pensiamo ad esempio al ponteggio autosollevante, un sistema questo automatico che permette ai lavoratori di raggiungere le zone più alte dell’impalcatura senza doversi muovere. Un sistema tecnologico di questa tipologia permette di lavorare in modo molto più veloce e performante rispetto al passato, così da riuscire a rispettare al cento per cento le tempistiche richieste senza per questo rinunciare ad effettuare un lavoro che possa davvero dirsi di elevata qualità. Non solo, un sistema tecnologico di questa tipologia garantisce ai lavoratori la possibilità di minimizzare il rischio che possano incorrere in incidenti di varia entità durante i loro spostamenti, un vero e proprio sistema di sicurezza insomma che permette ai lavoratori di stare sempre tranquilli e di sentirsi protetti e all’azienda di evitare di perdere tempo e soldi.

Le nuove tecnologie entrano sui ponteggi però anche in un altro modo. Pensiamo infatti anche ai sistemi antifurto. Fino a qualche anno fa questi sistemi non erano necessari perché i furti non erano poi così diffusi, soprattutto quelli nei cantieri. Oggi purtroppo però la situazione è cambiata davvero molto e i cantieri vengono presi di mira sempre più di frequente dai malintenzionati che cercano con le impalcature di entrare nelle abitazioni in ristrutturazione o che tentato di scovare materiali, attrezzi e mezzi da lavoro da rubare di elevato valore. Con un sistema antifurto di alta qualità e di elevata tecnologia, è possibile minimizzare, se non addirittura eliminare alla radice, il rischio che furti di questo genere possano avere luogo. Senza dimenticare poi che questi sistemi possono anche essere integrati con sistemi di videosorveglianza di ultima generazione, anch’essi in grado di sventare furti e anche di farvi scoprire chi sia il malintenzionato che sta cercando di metterli in atto così da riuscire a coglierlo in flagrante.

Vi consigliamo caldamente di scegliere una ditta che possa garantirvi entrambe queste tipologie di prodotti, sistemi antifurto quindi e vari modelli di ponteggio autosollevante, un solo referente insomma per ogni strumento altamente tecnologico di cui il vostro ponteggio e il vostro cantiere potrebbero avere bisogno. Tra le aziende italiane che si occupano proprio di queste innovazioni tecnologiche, ricordiamo Morello Impianti, specializzata in sistemi antifurto, in sistemi di videosorveglianza per cantieri, in ponteggi di ultima generazione, anche quindi autosollevanti, nella messa a terra dei ponteggi in caso di necessità e in molti altri servizi pensati appositamente per la sicurezza dei cantieri. Si tratta di un’azienda tempestiva, capace quindi di risolvere i problemi dei vostri ponteggi in brevissimo tempo, di un’azienda inoltre che garantisce un’assistenza continua ai suoi clienti.

Frigoriferi: come orientarsi nel labirinto delle offerte

L’estate è in rapido avvicinamento. La stagione più bella dell’anno è però sinonimo di temperature in crescita. Con il caldo e l’afa, inoltre, cresce la voglia di refrigerio, di cibi e di bevande fresche. L’arrivo dei mesi più caldi, insomma, è una buona notizia a patto di avere in casa un frigorifero in perfetta efficienza e adatto alle esigenze familiari.

Se non è così, è questo il momento giusto per muoversi e provvedere all’acquisto del modello che sia in grado di garantire il migliore rapporto tra soddisfazione delle proprie esigenze, prezzo e qualità del prodotto.

Un frigorifero per ogni necessità

Le proposte dell’industria sono di ottimo livello, in continuo sviluppo tecnologico e in grado di coprire ogni bisogno possibile e immaginabile. Senza dimenticare l’estetica: oggi i frigoriferi sono anche oggetti di arredamento, spesso colorati e caratterizzati da un design piacevole, in grado di inserirsi e valorizzare ogni ambiente. Ma proprio dietro questa abbondanza si cela l’insidia. Come scegliere? Come orientarsi tra centinaia se non migliaia di frigoriferi in offerta?

La solita parola d’ordine (“informarsi”) può non bastare, e comunque richiede un notevole dispendio di tempo che non sempre si ha a disposizione. La strategia migliore, in questo caso, è allora partire dai propri bisogni, cercando di farne una valutazione il più possibile precisa e obiettiva. Il metro di misura più immediato (ma purtroppo anche più grezzo) è quello relativo al numero di persone che l’apparecchio deve essere capace di servire.

Si tratta di un’indicazione necessaria, ma non sufficiente perché va completata considerando altri aspetti, dalle abitudini alimentari alla frequenza con la quale ci si reca al supermercato. I frigoriferi si valutano in misure (centimetri) e capienza (litri), ma la caratteristica più importante può essere quella della distribuzione interna degli spazi. Proprio le abitudini alimentari in questo caso risultano decisive nella scelta di un apparecchio piuttosto che un altro, per esempio grazie alla disponibilità di contenitori più o meno capienti per frutta, verdura, carni e così via.

Pro e contro dei frigoriferi combinati

Questo ragionamento vale tanto più per i frigoriferi combinati e per le dimensioni dei loro reparti (alimenti freschi e congelati). Questa tipologia di elettrodomestici (chiamati anche “frigocongelatori”) rappresenta la soluzione più diffusa e razionale, ma non fa eccezione alla regola di scegliere a ragion veduta. In particolare per quanto attiene alle loro caratteristiche tecniche.

Oltre ad avere capienze differenti per il reparto congelatore, i frigoriferi combinati possono infatti essere dotati di uno o due motori, di uno o più termostati, di una ventola per distribuire meglio la refrigerazione, del sistema no frost che impedisce la formazione di brina. Questioni tecnologiche a parte, non è comunque una opzione omnibus, cioè adatta a tutti: si addice in particolare ai nuclei familiari con figli.

A questo proposito, vale la pena di ricordare qui uno degli errori più frequenti commessi quando si acquistano frigoriferi: la sovrabbondanza. Si tende infatti a comprare un apparecchio più capiente di quanto effettivamente ci serva, nella convinzione che … melius abundare quam deficere est. Tanto lo spazio viene sempre utile. Non è la scelta giusta, specialmente perché non è si spende solo al momento dell’acquisto: un frigorifero troppo grosso, e quasi sempre mezzo vuoto, comporta consumi elevati e quindi spese inutili.

Internet, un buon alleato per chi compra frigoriferi

Il mondo del web rappresenta una vera e propria miniera di opportunità di acquisto, in tutti i settori. Permette di fare confronti immediati tra i diversi prodotti e la sua convenienza economica è imbattibile. Per quanto riguarda i frigoriferi in offerta la disponibilità è sempre abbondante e interessante, anche nel caso di marche primarie e modelli recenti.

L’importante è scegliere un sito di e-commerce valido, non solo per quantità di prodotti e bontà dei prezzi, ma anche per i servizi offerti e per affidabilità. E’ quanto offre, per esempio, di Yeppon (www.yeppon.it), che presenta una vasta gamma di prodotti elettronici, elettrodomestici, audio, video, informatica e così via.

Come montare o aggiustare un’antenna domestica

Elettricista fai da te? L’improvvisazione spesso può giocare brutti scherzi ma se vuoi cimentarti nella riparazione o installazione dell’antenna Tv, ecco alcuni consigli da seguire per cercare di risolvere il problema.

Ecco i  consigli per il montaggio o la riparazione di un’antenna tv

Capita spesso (e quasi sempre mentre si segue il telefilm preferito o la partita della squadra del cuore!) che la televisione cominci a fare brutti scherzi, con lo schermo che “si vede a tratti” o con l’immagine che, peggio ancora, scompare completamente, rimandando un triste e scoraggiante schermo tutto nero o in stile formicolio bianco/grigio!

Quasi sempre il problema, in questi casi, dipende dal collegamento dell’antenna o dal cavo.

Per quanto riguarda la prima operazione da fare, dovrai cominciare con la sostituzione dello spinotto. È un pezzo (in gergo si dice che può essere maschio o femmina, dipende dal tuo impianto) che puoi reperire in tutta tranquillità in una ferramenta o nei grandi supermercati. A questo punto rimuovi la guaina bianca che ricopre il filo in prossimità dello spinotto, utilizzando un paio di forbici e facendo molta attenzione a non intaccare la calza di rame che trovi all’interno.

A questo punto vanno riuniti i vari fili di rame e attorcigliati in un unico punto. I fili dovranno essere tagliati con le forbici solo se risultano danneggiati ma sempre evitando di arrivare “al cuore”, cioè la parte rigida che si trova all’interno. Si tratta, come è facile intuire, di un’operazione molto delicata ed è per questo che il nostro consiglio rimane comunque quello di rivolgersi ad un esperto come un antennista Yougenio a Milano, se vivi in questa città.

E se invece di un guasto dell’antenna da riparare si tratta di una vera e propria installazione da effettuare? Ovviamente non ci riferiamo alle antenne interne, che sono molto semplici da collegare al televisore e che ad ogni modo rappresentano una soluzione temporanea e d’emergenza. La questione che vogliamo affrontare in questo caso riguarda l’installazione di un’antenna esterna.

Il primo passo deve essere quello di individuare il punto ideale per la ricezione, nel quale procedere con la sistemazione dell’antenna. Se si trova su un terrazzo, il consiglio è quello di ancorarla bene al palo della ringhiera. Se si tratta di un balcone, scegli l’angolo migliore e assicurati un ancoraggio solido tramite staffe e bulloni. A questo punto segui con attenzione le istruzioni di montaggio specifiche per il tipo di antenna che hai acquistato e che di certo sono riportate sulla confezione. Un’estremità del cavo andrà collegata all’antenna e l’altra al televisore o al decoder. Se il segnale non è ancora ottimale dovrai cambiare l’orientamento dell’antenna, fino ad ottenere miglioramenti e più visibilità per i canali.

Trattandosi di un’operazione da svolgere una tantum, probabilmente il fai da te non sarà di grande aiuto: meglio in questi casi affidarsi ad un servizio specializzato, come Yougenio, in grado di garantire efficienza e di mantenere in sicurezza tutto l’impianto. Manomissioni da principianti eseguite seguendo i vari tutorial sul web, potrebbero costare caro in futuro.

La domotica economica ecco cosa è

Per semplificare la vita, migliorare l’esistenza e rendere le case ed i luoghi di lavoro sempre più sicuri e confortevoli bisogna rivolgersi alla domotica. La domotica economica aiuta a vivere meglio perché consente di controllare ed automatizzare moltissime funzioni, come per esempio accendere o spegnere l’impianto di illuminazione.

Per acquistare un impianto di domotica economica è molto importante effettuare vari preventivi che tengano conto delle esigenze personali e delle caratteristiche dell’immobile. Gli impianti di domotica economica meno costosi sono quelli progettati per spazi non particolarmente estesi e con un numero limitato di opzioni. I modelli più innovativi sono in grado, per esempio, di mettere in sicurezza l’impianto elettrico ed elettronico in caso di necessità riattivandolo subito dopo ma anche di segnalare l’eventuale sovraccarico dello stesso impianto.

Decidere di rendere la propria abitazione moderna non significa dover spendere cifre esagerate perché, grazie a progressi tecnologici, è possibile trovare moltissime proposte di domotica economica. Ottimi prodotti di domotica economica si trovano anche online dove è possibile ordinare dei kit completi che necessitano soltanto di un collegamento ad internet wi fi. Si tratta di una soluzione molto pratica perché può essere interamente gestita da remoto ossia attraverso il proprio smartphone, o pc, ed una connessione ad internet. I kit di domotica economica si installano molto facilmente e sono semplici da utilizzare.

La domotica economica può essere impiegata per varie funzioni, anche come sistema di antintrusione nel caso in cui si scelga un sensore di movimento.

I prodotti di ultima generazione non soltanto sono completamente affidabili e facili da utilizzare ma permettono di scegliere modelli di domotica economica con moltissime funzioni. Per esempio, è possibile impostare giorno ed ora nella quale determinati apparecchi devono entrare in funzione.

Con la domotica economica è possibile non soltanto programmare l’accensione delle luci ma anche lo spegnimento dell’impianto di irrigazione o la chiusura delle avvolgibili. Inoltre, i sistemi di domotica economica più evoluti sono in grado di rilevare eventuali guasti e di far partire una comunicazione immediata. Con un unico impianto è possibile gestire la videosorveglianza, il sistema di riscaldamento e di illuminazione, in maniera intuitiva e sicura.

Installare un impianto di domotica economica ha numerosi risvolti positivi, a partire dall’ottimizzazione dei consumi con la conseguente riduzione degli sprechi. Inoltre, è una soluzione sempre più richiesta per venire incontro alle esigenze di persone con mobilità ridotta o in là con gli anni che hanno bisogno di una casa accogliente e che si possa gestire senza particolari sforzi.

Utilizzare la domotica significa controllare, sempre ed indipendentemente da dove ci si trova, l’eventuali perdite di acqua e gas ma anche controllare la temperatura ed accendere il riscaldamento prima di arrivare a casa.