L’importanza della posizione sui motori di ricerca, oggi

Internet ormai, è diventata una fonte inesauribile di informazioni. Soddisfa le più grandi curiosità. Ci si rivolge ad internet per qualsiasi esigenza, dallo shopping online, alla ricerca di un buon ristornate, per prenotare vacanze, viaggi di nozze, insomma dalle cose più banali alle cose più essenziali. Usato con le giuste misure, internet può essere davvero d’ai uto. Avere un sito internet oggi, sopratutto per chi ha un attività commerciale, è diventato davvero essenziale per far crescere la propria attività, sia a livello locale che a livello internazionale. Così facendo, è diventato il nostro amico di fiducia. Il suo potere è grande, senza rendersi conto di quanto possa causare benefici positivi, un solo e semplice sito internet può essere visualizzato da milioni di persone al secondo, senza neanche accorgersi.

Cos’è un motore di ricerca e perché è importante

Un motore di ricerca è un sistema che funziona in modo automatico che, inserendo una semplice parola chiave, restituisce un elenco di ricerche che contengono quella parola. Tra i motori di ricerca più diffusi in Italia troviamo:
1. Google è al primo posto usato per il 95% degli utenti;
2. Yahoo al secondo con 1.9%;
3. Bing al terzo posto con il 0.6%;
4. altri motori meno conosciuti il 2.5%.
L’importanza del posizionamento sui motori di ricerca, è davvero utile e essenziale. Per far conoscere il proprio sito internet bisogna puntare sicuramente alle prime pagine di ricerca, poiché mediamente una persona su 4 va oltre la terza pagina.

Come essere visibili sui motori di ricerca

Al fine di ottenere un posizionamento ottimale nelle pagine
dei motori di ricerca occorre utilizzare alcuni accorgimenti.

1. Il motore di ricerca va a interrogare continuamente i siti
analizzando la parte testuale attraverso degli spider. Questi applicativi agiscono continuamente, analizzando solo i testi, non considerando la parte grafica, ed estrapolando i contenuti più interessanti per quel sito.
Per cui, sicuramente il fattore incidente sul posizionamento è
il contenuto testuale, ovvero più sarà ricco di contenuti il
sito nelle sue molteplici pagine, più avrà la possibilità di
ottenere posizioni in cima alla pagina.
Occorre puntare sulla quantità di testo, ma sopratutto sulla
qualità, nello specifico il testo deve attirare i lettori.
Ad esempio, risulta utile inserire nelle diverse pagine un link di rimando alla homepage del sito.

2. L’utilizzo di ” Keyword ” è un altro utile strumento affinché
il sito guadagni posizioni nei motori di ricerca, ma
attenzione va bene utilizzare le parole chiave poiché gli
utenti effettuano ricerche attraverso parole che loro
ritengono affini all’argomento,ma ciò va fatto con parsimonia,
nel senso che gonfiare una pagina di parole chiave senza un
minimo di testo, indurrà il motore di ricerca a penalizzare il
sito e escludendolo in maniera definitiva dal proprio
archivio.

3. Altra operazione di recente sviluppo al fine di migliorare il posizionamento è la popolarità sul web, un sito più conosciuto occupa una posizione più alta .
Si utilizza quindi la tecnica della link density ovvero spargere i link del sito per il web in modo tale da rendere conoscibile lo stesso.
Ovviamente va considerato anche il posto dove il link va messo, in particolare risulterà più incisivo un link su una pagina di una nota società rispetto ad un blog personale .

Quanto vale essere in cima nei motori di ricerca

Il valore delle migliori posizioni nei motori di ricerca, è fondamentale per qualsiasi webmaster o proprietario di siti web, poiché consente agli stessi di far conoscere il proprio prodotto a tutti gli utenti utilizzatori del web, per cui occorre sforzarsi al meglio, affinché si ottenga un risultato positivo. Investire in questo tipo di attività di certo garantirà visibilità e di sicuro un profitto futuro poiché il mondo del web è sempre più presente all’interno della nostra società.

Comments

comments

Lascia un commento