Come scegliere una stampante multifunzione compatta

Perché sentiamo spesso parlare di stampante multifunzione compatta? Cos’è e come funziona esattamente? Il termine multifunzione serve per estendere quello, riduttivo, di stampante. Si tratta infatti di una sola macchina che svolge le funzioni di più dispositivi (appunto per questo è definita compatta), potendo lavorare sia come stampante che come fotocopiatrice, fax o scanner. È una soluzione perfetta per ottimizzare gli spazi e per ridurre al minimo i costi di manutenzione e la spesa di acquisto o di noleggio. Una volta familiarizzato con il concetto di stampante multifunzione, bisogna capire quale modello scegliere (i costi sono diversi a seconda dei parametri di velocità e di qualità di stampa, del ciclo di lavoro mensile, dei formati di carta supportati, ecc.) per massimizzare il rapporto tra pre
zzo e benefici.

Come valutare le caratteristiche tecniche di una stampante multifunzione

La prima considerazione da fare prima di acquistare o noleggiare una multifunzione è l’utilizzo che si farà di quest’ultima. Cioè rappresenta un asset prioritario oppure un servizio aggiuntivo da integrare saltuariamente nelle ordinarie operazioni? È importante valutare tutto questo perché i criteri di scelta per una stampante multifunzione si basano principalmente su cinque parametri:

  • Velocità di stampa: per un ufficio che lavora con medi grandi volumi si consigliano almeno 1520 pagine al minuto;
  • Risoluzione scanner: se non si cono particolari esigenze di qualità nella scansione dei documenti o delle immagini,  300 o 400 DPI sono più che sufficienti, altrimenti bisogna salire fino a 600 o 1200 DPI, con un conseguente aumento del prezzo;
  • Tipo di stampa: laser o getto di inchiostro? Un eterno dilemma, però facilmente risolvibile. Se si cerca rapidità nella stampa di documenti, il laser è la soluzione ideale per via della velocità, mentre quando è prioritaria la qualità, il getto di inchiostro è la scelta più idonea;
  • Connettività wireless: collegare la stampante multifunzione compatta al PC o ad altri dispositivi permette di velocizzare e di rendere più affidabili i trasferimenti di dati. Una funzionalità ormai imprescindibile. Oltre al wifi, sono disponibili altre opzioni di connessione, come il Bluetotth o il NFC;
  • Formato carta: Oltre al classico A4, le stampanti multifunzione possono ospitare anche altri formati, di dimensioni più o meno grandi. Una tipologia diffusa per formati maggiori è, ad esempio l’A3, mentre per i più piccoli c’è l’A5. In ogni caso, è importante valutare, in base alle proprie esigenze, che tipo di formati sono supportati.

È meglio acquistare o noleggiare una stampante multifunzione compatta?

Tra acquisto e noleggio si potrebbe speculare dialetticamente per molto tempo, anche se in realtà i vantaggi di un affitto si presentano sia nel breve che nel lungo periodo. Ecco perché.

  • Si paga solo una rata mensile invece dell’intero importo dell’acquisto (anche se si acquista a rate, a meno che non ci sia tasso, 0, si pagano degli interessi)
  • Nel contratto di noleggio è compresa anche l’assistenza completa sulla macchina per ogni esigenza
  • Una volta terminato il leasing si può decidere se concludere il contratto o se rinnovarlo con una  nuova stampante, evitando il fenomeno dell’obsolescenza tecnologica che invece affligge le stampanti acquistate. Ormai i dispositivi diventano rapidamente vecchi e spesso, se si vuole essere sempre aggiornati, non si fa in tempo ad ammortizzare il costo dell’acquisto.

Comments

comments

Lascia un commento