Archivio della categoria: tecnologia

La rivoluzione digitale: Uania presenta UaniaDesk e la connessione veloce a portata delle aziende

Quella che tutte le aziende italiane, e non solo, stanno mettendo in atto nel corso di questi ultimi anni deve essere considerata come una piccola rivoluzione digitale e tecnologica. Finalmente le aziende stanno imparando come sfruttare il web e le nuove tecnologie per riuscire a diventare sempre più efficienti, veloci e precise nel loro lavoro. Dopotutto, essere concorrenziali è infatti l’unico modo possibile per riuscire a sbaragliare le altre aziende del proprio settore e mettersi sulla strada del successo. 

Non per tutte le aziende questo percorso è semplice, in modo particolare per quelle realtà che operano in zone dove la connessione veloce è limitata. Sembra assurdo che ancora oggi esistano delle zone con queste caratteristiche, ma è proprio così. Certo c’è la connessione satellitare da poter sfruttare, ma i costi possono essere proibitivi per alcune realtà. Per fortuna c’è Uania, nata solo nel 2019 ma che ha già contribuito in modo produttivo alla rivoluzione tecnologica e digitale di molte realtà business. 

Cosa offre Uania ai clienti business

Tutte le aziende e i liberi professionisti, che lavorano in zone dove non è presente una connessione veloce, possono sfruttare le UaniaBox, collegate al portare UaniaCloud. Grazie a questi due elementi è possibile aggregare varie connessioni WAN . Il risultato è una sola connessione, con un solo profilo ID quindi, ad alta velocità. Finalmente con questa soluzione connettersi alla rete non è più un problema ed è possibile portare avanti la propria attività senza più alcun tipo di ostacolo. 

Uania ha creato una rete di partner dislocati in tutta Italia, al fine di rendere più semplice la commercializzazione di questo servizio e poter garantire interventi tecnici veloci ed efficienti. Il cliente finale quindi non contatta Uania, ma uno dei suoi partner, quello a lui più vicino. Ecco UaniaDesk. 

Uania Desk, una novità davvero molto importante in casa Uania 

UaniaDesk è una piattaforma web che permette ai partner di gestire le UaniaBox dei loro clienti in modo semplice, veloce ed efficiente. Semplifica prima di tutto la commercializzazione stessa delle box, dato che il partner ha la possibilità di avere un contatto diretto con il commerciale di riferimento e di ordinare le box per i clienti, di smistarle in modo semplice e di attivarle e configurarle da remoto in pochi semplici gesti. Consente anche di tenere sotto controllo l’andamento delle vendite. 

Semplice poi la gestione dell’assistenza, dato che è possibile gestire i ticket di assistenza direttamente dalla piattaforma.. 

Con UaniaDesk si va a semplificare il lavoro dei partner e a garantire al cliente finale la possibilità di ottenere un servizio di assistenza di altissimo livello, così da rispondere alle sue esigenze in modo preciso, mirato, veloce.

Ricorrere alla Tecnologia per scoprire un Tradimento

A Roma, il caso più comune per chi cerca aiuto da un’ Investigatore Privato Roma è il tradimento coniugale o l’infedeltà, perché le foto che mostrano una relazione extraconiugale (se non contestata) sono prove inconfutabili di adulterio e non richiedono ulteriori indagini. Indagini o testimonianze di investigatori privati. Pochi sanno che se l’indagine di infedeltà viene svolta da un istituto di Roma o da un investigatore privato autorizzato, non solo possono ottenere gli alimenti o l’affidamento di minori, ma anche accuse di negligenza. Il coniuge infedele subentra. Vediamo quindi come scegliere il miglior investigatore privato per dimostrare l’infedeltà matrimoniale.

Investigatore privato a Roma: come scegliere

Quando vuoi trovare prove di infedeltà coniugale, il nostro consiglio è di rivolgerti a investigatori privati esperti, come quelli che lavorano all’Agenzia Investigativa Mario Verdile e rinunciano al “fai da te”. Linvestigatore privato Roma, invece, è autorizzato a condurre ricerche e ad immortalare il traditore con video e foto che ne riportano la data e l’ora e ad incorporarlo nella relazione tecnica che verrà consegnato al cliente dopo ogni indagine. Tuttavia, in tutti questi casi, è importante scegliere un investigatore privato con molti anni di esperienza alle spalle e assicurarsi che il consiglio sia semplice e chiaro, ma la cosa più importante è firmare il contratto solo di persona, mai chiamare o trattenere in un luogo pubblico l’ incontro.

Investigatore privato Roma: come si avvia un’indagine per infedeltà coniugale

Dopo un’opportuna valutazione con il cliente, vengono avviate le indagini da attuare e gli impegni finanziari necessari per ottenere risultati specifici per ciascuna indagine di infedeltà coniugale e tradimento. L’obiettivo di un investigatore privato è quello di fornire una persona esperta e perspicace. Lo scopo è trovare prove utili per dimostrare l’infedeltà matrimoniale e per essere efficaci in tribunale, ma la cosa più importante è redigere una relazione da utilizzare successivamente in procedimenti di separazione o divorzio. In tutti questi casi, è anche importante analizzare il significato del concetto di infedeltà coniugale ai fini legali e quando è effettivamente necessaria un’indagine per rivelare questo fatto.

Come scegliere la tipologia giusta di fotocamera

Decidere quale sia il modello più adeguato non è semplice in quanto esistono in commercio molteplici tipologie. Pertanto la persona interessata potrebbe trovarsi in difficoltà nel decidere il tipo più idoneo per le proprie esigenze.

Ecco perché risulta fondamentale conoscere generalmente il mondo inerente la fotografia, in maniera tale da riuscire a comprendere nel modo migliore cosa propone il settore commerciale riguardante la vendita delle “fotocamere” e cosa si accosta meglio alle nostre necessità.

Oggigiorno la scelta è molto ampia poiché si basa su tipologie come la compatta “colorata” fino a giungere alla “reflex” che si associa maggiormente ai prototipi scelti dai professionisti. Poi ci sono pure le “compatte” di qualità superiore e le fotocamere “bridge”.

Le diversificazioni tra questi prodotti è associata agli svariati bisogni che ogni individuo può avere, seguendo i consigli di Sabatini Fotografia, si può scegliere la fotocamera giusta. Come accade per qualsiasi articolo di genere elettronico, dobbiamo prima capire bene di cosa abbiamo necessità e solo dopo propendere su una lista di articoli.

Quali sono le vostre occorrenze?

È rilevante porsi delle precise domande prima di concretizzare il proprio acquisto, perché così si potrà effettuare una compera giusta evitando di svolgere degli acquisti sbagliati.

Quindi è essenziale pensare allo scopo per cui si ha bisogno di una “fotocamera” e per cosa sarà adoperata, se servirà per motivazioni professionali o soltanto per avvenimenti piacevoli e importanti riguardanti la propria famiglia.

Le grandezze migliori

Il primo aspetto che si distingue quando si guarda la vetrina di un esercizio commerciale che vende questi determinati prodotti è l’ampia scelta a disposizione. Il formato della fotocamera è la prima cosa che si osserva. La “compatta” ha delle dimensioni alquanto ridotte, un peso molto lieve e dunque si può portare dietro anche quotidianamente senza alcuna problematica. La “bridge” al contrario ha un formato consistente e un grande peso ma in compenso ha una tipologia di impugnatura molto più comoda e funzionale.

Un’ “ultra-compatta” ha un modo di accedere ai comandi meno comodo, ne consegue che se avete delle mani molto ampie allora sicuramente non si suggerisce di comprare il tipo “super-slim“. Si deve anche valutare il fatto che portare appeso al collo un prodotto che pesa molto certamente risulta assai scomodo se non si usa per motivi lavorativi.

Considerazioni finali

In definitiva e come si è specificato precedentemente, in base al motivo per cui si debba fotografare si potrà poi decidere il prototipo più adatto a noi. Sicuramente se si tratta di adoperare una fotocamera per motivazioni professionali, allora si opterà per un tipo superiore che avrà conseguentemente pure un costo maggiore.

Se invece dovesse servire solo per diletto, in tal caso si potrà decidere di comperare anche una tipologia meno costosa ma comunque con funzionalità adeguate per quest’utilizzo.

Come trasferire file di grandi dimensioni on-line

Quando si devono trasferire file di grandi dimensioni, la domanda che tutti si fanno è quale software o tool usare. Non tutti conoscono, infatti, ancora i vantaggi di WeTransfer. Di cosa si tratta e come si usa? Scopriamolo in questo post.

We Transfer: il modo più semplice per inviare file pesanti

Come detto, WeTransfer è un comodo servizio per lo scambio via email di file fino a 2GB senza occupare spazio nella casella o bloccare il server. Un ulteriore vantaggio è che il tool è gratuito e, se si sceglie la versione WeTransfer Plus a pagamento, offre anche altre funzioni aggiuntive. Vediamo come si utilizza.

Come si inviano i file con WeTransfer

WeTransfer è apprezzato da tutti anche per la sua semplicità, dato che basta andare sul sito e accettare i termini per accedere alle diverse funzionalità offerte. In particolare si aprirà un form in cui aggiungere uno o più file da inviare per un massimo di 2GB, che saranno caricati sul server di WeTransfer.

Successivamente sarà necessario inserire l’email dei destinatari, fino ad un massimo di 20, e del mittente, oltre ad un messaggio facoltativo. A questo punto, cliccando su Transfer invierete il file con Wetransfer. Ricordiamo, tuttavia, che la versione gratuita del software non prevede la crittografia. Cosa significa? Tutti i dati scambiati con upload e download sono esposti, se caricati da una rete condivisa o pubblica. Si può, però, risolvere il problema realizzando un apposito archivio protetto da password.

Come si ricevono e scaricano i file con WeTranfer

Chi usa We transfer da utente e non da mittente, quando riceve un file viene avvisato con una email molto semplice, che indica indirizzo del mittente, messaggio e link per scaricare il materiale ed i file condivisi. Per chi riceve i file è importante sapere come questi non siano a disposizione in eterno, ma dopo un periodo di 7 giorni vengono cancellati dal server anche se non sono stati ancora scaricati.

Su WeTransfer si possono inviare diversi tipi di file, potenzialmente di qualsiasi tipo e non solo immagini. Inoltre, per la comodità di chi li riceve si possono inviare anche cartelle e archivi zip, per evitare la fatica di caricare ad uno ad uno i singoli file.

WeTranfer Plus: la versione a pagamento del servizio

Accanto a WeTransfer esiste anche la versione a pagamento del servizio ovvero WeTransfer Plus, che offre funzionalità più avanzate dietro un pagamento di 12€ al mese o 120€ all’anno. In particolare, è possibile inviare file fino a 20 GB, ma anche personalizzare la pagina di download e proteggere i file con una password. Non è tutto: WeTransfer Plus è anche un cloud personale, che mette a disposizione degli utenti uno spazio di 100GB.

In conclusione, parlare di questo servizio significa riferirsi a un servizio di file hosting per la condivisione via email, anche se consigliamo di utilizzare la versione gratuita dato che i vantaggi del cloud sono offerti anche da Google Drive. Anche We Transfer gratis, infatti, è un servizio comodo e alla portata di tutti, disponibile anche su un app per Android e iOS per chi ha bisogno di accedere ai file in mobilità.

L’app WeTransfer

Oltre al servizio via desktop, WeTransfer offre anche un’app per Android e iOS, anche se non offre tutte le funzionalità del sito web. Si può usare per inviare esclusivamente materiali, foto e video presenti sullo smartphone dell’utente: si tratta, tuttavia, di un vantaggio in più soprattutto per chi è spesso in viaggio o usa poco il PC per lavorare.

Come scegliere un computer

Al giorno d’oggi, in una qualunque casa c’è almeno un PC. Sia esso desktop o portatile, la situazione non cambia: la tecnologia è vita per tutti. Tuttavia per coloro che sono alla ricerca di un computer in grado di uscire ad affrontare bene le proprie esigenze allora bisogna imparare a scegliere il dispositivo giusto.

Se avere una postazione fissa non è un problema, come insegna anche questa guida desktop, allora il PC grande è la scelta più indicata. Esso infatti darà maggiori prestazioni allo stesso prezzo, oltre a una maggiore flessibilità nella personalizzazione della macchina una volta acquistata. Viceversa chi si sposta dalla casa all’ufficio di frequente o ha altre tipologie di esigenze, il notebook è allora la selezione migliore.

Le scelte tra i computer stanno diventando sempre più agguerrite e difficili in virtù d fatto che la distinzione tra fisso e mobile è sempre minore. Basti pensare infatti che alcuni nuovi desktop sono quasi piccoli e poco appariscenti come un laptop. Al contrario, si può con molta facilità trovare un laptop potente quanto un normale desktop. E poi ci sono alcune categorie leggermente non convenzionali, come i laptop che possono essere utilizzati come tablet e desktop all-in-one che non richiedono un monitor separato.

Il Computer desktop

Quando il computer è nato era rigorosamente fisso e grande. Tuttavia nel corso del tempo è successo, con grande rammarico che le persone si siano allontanate dai desktop. Negli ultimi dieci anni c’è stata una inversione di marcia, ma per fortuna sono ancora molti i consumatori che preferiscono sedersi ad una scrivania e avere un PC fisso.

I desktop mettono in genere a disposizione maggiori prestazioni rispetto ai laptop e sono meno costosi da riparare. Permettono di operare in posture ergonomiche corrette. Senza contare che la maggior parte di essi è dotata di altoparlanti migliori e permette di visualizzare il lavoro su uno schermo più grande. Che sia ridimensionato o a grandezza normale il desktop riscontra ancora oggi un discreto successo, soprattutto in ufficio.

La scelta del laptop

I laptop dal loro canto permettono di usare il computer lontano dalla scrivania, le prestazioni dei moderni modelli non hanno nulla da invidiare ad un PC fisso (forse la sola noia è data dalla tastiera piccola). Tuttavia c’è da dire che un laptop può essere più difficile e costoso da riparare rispetto a un desktop.

In linea di massima comunque molti consumatori optano per questa tipologia di computer perché facilmente trasportabile, comodo da usare anche a letto e molto conveniente per operare ovunque si voglia. Insomma il vantaggio è dietro l’angolo.

Hosting per programmatori: come sceglierlo

Chi sviluppa pagine web lo sa bene: il lavoro di realizzazione di un sito internet non si ferma di certo alla creazione di spazi, immagini e contenuti interessanti ma passa necessariamente per la messa online del proprio lavoro così che questo possa essere visualizzato e fruito dal maggior numero di utenti possibili.

Affinché ciò avvenga e non vi siano brutte sorprese per chi visita le pagine, è di fondamentale importanza scegliere un hosting affidabile che ci garantisca stabilità, velocità di caricamento e tutta una serie di altre caratteristiche essenziali per un progetto in grado di crescere e migliorare nel tempo. I programmatori si trovano quindi quotidianamente a dover scegliere per ogni sito in realizzazione il miglior hosting da utilizzare ovverosia lo spazio virtuale che ospiterà tutte le pagine, le immagini ed i contenuti del lavoro svolto.

Com’è facile immaginare, nessun hosting è uguale ad un altro e la scelta di un servizio è strettamente legata all’affidabilità del fornitore e a tutta una serie di funzioni che vengono garantite nell’abbonamento sottoscritto. Come fare, quindi, a trovare il miglior spazio web per siti in php senza impazzire? Cerchiamo di capire insieme quali sono le caratteristiche imprescindibili per un servizio impeccabile.

Hosting e servizi inclusi

Al di là delle caratteristiche tecniche generali come RAM e quota CPU, diverse per piano di abbonamento ed utilizzo dell’hosting (e-commerce, blog, sito web dinamico, pagine statiche e così via), è importantissimo che il provider scelto integri alcuni servizi necessari per essere sicuri di aver fatto l’acquisto giusto. Tra questi non possono mancare, ad esempio, la possibilità di effettuare il backup di tutti i dati, diversi pannelli di controllo a disposizione del programmatore, sezione FAQ o forum per trovare rapidamente e in autonomia la risposta ai dubbi più frequenti, possibilità di effettuare upgrade o downgrade se il piano scelto dovesse non essere in linea con le reali necessità del sito, servizio di money back nel caso volessimo disdire l’abbonamento dopo un periodo di prova insoddisfacente ed assistenza continua da parte di personale specializzato, ancor meglio se 24 ore su 24 e non limitata ai soli orari di ufficio.

Hosting più dominio: una scelta economica ma non sempre saggia

Sebbene acquistare il dominio contestualmente al piano scelto per l’hosting del proprio sito in php sia estremamente conveniente, questo potrebbe rivelarsi invece un problema per chi crea siti di professione qualora dopo il periodo di prova ci si dovesse rendere conto che il servizio non è dei migliori e si volesse cambiarlo migrando verso un altro hosting di diverso fornitore. Una volta acquistati hosting e dominio in un’unica formula, infatti, potrebbe essere notevolmente complesso procedere alla migrazione mantenendo l’URL scelto. In caso di dubbi, quindi, molto meglio procedere all’acquisto separato dei due servizi così da garantire al vostro cliente finale un risultato eccellente nonostante l’eventuale cambio di hosting.