Archivio dell'autore: admin

Il servizio Multi Pec di Start Up srl

Il servizio Multi Pec di Start Up srl permette di trovare un rimedio a uno dei problemi tipici della posta elettronica certificata, e cioè l’impossibilità di usare il campo CCN, quello della copia nascosta, che permette di spedire un messaggio a più destinatari. Con Multi Pec, questo inconveniente viene meno: l’utility mette a disposizione l’opportunità di selezionare, con una semplice spunta, i destinati di un messaggio di posta elettronica certificata. Il funzionamento è simile a quello di una pec normale: è sufficiente scrivere il testo che si vuole inviare ed eventualmente allegare i file. Dopodiché, per personalizzare in modo automatico il testo della pec e l’oggetto si può sfruttare la funzione Stampa / Unione, e a quel punto è tutto pronto: si può spedire la pec a più destinatari, partendo dagli indirizzi segnalati negli elenchi.

Ovviamente ciascun destinatario riceverà unicamente il messaggio a lui destinato, e nessuno potrà vedere gli indirizzi di posta elettronica degli altri destinatari, proprio come quando ci si affida alla copia nascosta. I vantaggi che vengono offerti da Multi Pec sono molteplici, a cominciare dalla versatilità del servizio, che può essere configurato come si vuole: il database in cui sono inseriti gli indirizzi dei destinatari, per esempio, può essere gestito attraverso vari filtri, in modo tale che i nominativi vengano raggruppati in insieme logici. Il tutto è orginato in un foglio di calcolo OpenOffice o Excel, all’insegna della massima precisione.

Nel caso in cui si abbia la necessità di usare gli indirizzi di posta elettronica certificata che vengono selezionati anche in altri applicativi, o semplicemente con un’altra casella mail, basta ricopiarli negli appunti e poi incollarli.

Insomma, questo strumento è in grado di superare il limite tipico delle pec, consentendo di inviare messaggi a più destinatari in modo semplice ed efficace. Ogni invio è registrato, per poi essere archiviato all’interno di un file di log. Multi Pec può essere utilizzato da chiunque: dalle industrie e dalle imprese di piccole, medie o grandi dimensioni, ma anche dalle agenzie di servizi alle aziende, dalle cooperative, dagli studi professionali, e così via. Le opzioni disponibili sono numerose: non solo l’invio di una pec massiva a destinatari diversi, ma anche l’invio di una mail massiva singolarmente a più di un destinatario e persino l’invio di sms. In questo caso, le modalità da seguire per la selezione dei destinatari non cambiano: il gestore Volasms si occupa del numero dei crediti sms che rimangono dopo ogni utilizzo. 

 

Espositori in cartone: davvero sono la scelta ideale per le fiere di settore?

Le fiere di settore sono eventi davvero molto importanti per le aziende, eventi che possono fare la differenza in quanto consentono ad ogni realtà aziendale di allargare notevolmente i propri orizzonti e di raggiungere il cuore di molti possibili clienti o collaboratori, difficilmente raggiungibili con altri mezzi.

Ovviamente sono disponibili fiere di settore di varia tipologia. Ci sono, ad esempio, le fiere destinate solo agli addetti ai lavori: occasione ideale questa per accrescere il proprio business dall’interno, per creare una rete di collaborazioni che potrebbe portare ad un punto di svolta davvero molto importante. Ci sono poi anche le fiere destinate anche al grande pubblico, dove è possibile riuscire quindi ad accrescere senza grandi sforzi la propria clientela. Ci sono poi quelle fiere che non sono destinate ad un settore specifico, ma che vogliono riuscire a mettere in mostra le eccellenze più interessanti di un territorio, fiere che forse possono essere, dobbiamo ammetterlo, un po’ dispersive, ma che consentono comunque di mettersi in mostra in modo davvero eccellente.

Qualunque sia la fiera a cui avete deciso di partecipare o a cui siete stati invitati, è ovvio che avrete bisogno di espositori ad hoc che vi permettano di catturare l’attenzione dei potenziali clienti. Ma quali sono gli espositori migliori? Quale materiale è il più adatto? È vero che gli espositori in cartone sono una delle scelte migliori che le aziende possano fare? Sembra strano, ma è proprio così. Sembra strano perché oggi sono molti altri i materiali con cui gli espositori possono essere realizzati e su cui è possibile stampare, materiali che però hanno dei lati negativi che invece il cartone non possiede.

Come abbiamo appena detto su molti altri materiali è oggi possibile stampare, ma il cartone permette una stampa ad altissima risoluzione sicuramente più nitida e capace di durare molto più a lungo nel tempo. Inoltre, nonostante anche gli altri materiali possano essere tagliati in molte diverse forme, il cartone si presta ad ogni possibile sagomatura, anche a quelle più complesse, permettendo così agli espositori che andrete a realizzare di distinguersi nella massa. Il cartone inoltre è davvero molto leggero e quindi semplice da realizzare. Si tratta anche di un materiale ecologico, che permette quindi alla vostra azienda di mostrarsi come sostenibile dal punto di vista ambientale, un dettaglio questo che, possiamo assicurarvelo, non dovete assolutamente sottovalutare.

Ovviamente non è facile trovare aziende che siano davvero in grado di garantirvi una qualità eccelsa, perchè molte sottovalutano purtroppo il potere che il cartone detiene e tutti i vantaggi del suo utilizzo. Possiamo consigliarvi noi un’azienda davvero molto interessante, GekoPrint. I professionisti che lavorano in GekoPrint sono in grado di realizzare ogni genere di espositore in cartone per i più disparati utilizzi, garantendovi una grafica eccellente e una stampa di alta qualità. Il tutto direttamente dal computer: potete progettare il vostro espositore e inviarlo in stampa in due click appena, ricevendolo direttamente in ufficio oppure a casa. I prezzi inoltre, è giusto ricordarlo, sono davvero concorrenziali rispetto alla media di mercato. Provare per credere!

Cos’è Google Maps Business Wiew

Una possibilità offerta da Google, molto utile a chi possiede un’attività da pubblicizzare e, allo stesso tempo, interessante per i fotografi professionisti.

Google ha, infatti, allargato la tecnologia Street View creandone un’importante variante attraverso il progetto Google Maps Business View. Adesso, quando viene effettuata una ricerca su Google, si può accedere subito e virtualmente all’interno di una attività, effettuando una semplice ricerca su Google maps o Google, sia da desktop che da dispositivo mobile. Per capire a fondo le potenzialità di questo “prodotto” di Google non bisogna commettere l’errore di pensare che si tratti solo di “belle foto”.

Con l’utilizzo di questo servizio, infatti, le attività mettono a disposizione dell’utente/navigatore importanti informazioni che non sono normalmente subito visibili da una classica ricerca Google; quindi orari di apertura, categoria commerciale, sito di riferimento, recensioni, etc. il tutto velocemente e direttamente anche vostro smartphone. L’utilità del servizio Google Maps Business View è a beneficio sia di grandi catene nazionali di grande distribuzione sia di piccole attività locali.

In che modo questo nuovo servizio coinvolge anche i fotografi professionisti? Per potere far parte della rete Google Maps Business View (GMBW) il responsabile di un’attività, deve ingaggiare un fotografo certificato (da Google) che, con strumenti professionali e dedicati al servizio effettuerà un tour virtuale a 360° di alta qualità.

Ad esempio, un piccolo e caratteristico bistrot, ha recentemente deciso di testare questa tecnologia per valutarne i benefici, ha così deciso di ingaggiare un fotografo professionista (certificato da Google) per realizzare il tour della location, e aiutare l’azienda nell’integrazione delle informazioni mancanti nel profilo Google.

Già durante il primo mese, le loro statistiche Google Business Insights hanno mostrato un numero di visite ben più alto rispetto a quello delle visite dirette al loro sito web. Dalle statistiche stesse si è visto che un elevatissimo numero di telefonate provenivano direttamente dall’applicazione Google Maps per smartphone.

Si è dimostrato, ad esempio negli USA, che questa tecnologia ha dato prova di essere uno dei più validi e preziosi strumenti di marketing per ogni tipologia di business.

Witapp.it, applicazioni su misura per piccole e medie imprese

Se si dovesse identificare la parola più adatta per descrivere le peculiarità tecnologiche di questi anni, probabilmente la scelta cadrebbe su “applicazione”, oppure sul suo abbreviativo “app”. Complici lo sviluppo progressivo della tecnologia smart e della cosiddetta economia di condivisione o “sharing economy”, le applicazioni per smartphone o pc sono diventate lo strumento predominante nel mondo del lavoro, degli scambi e delle attività commerciali, rendendosi pressoché indispensabili a chi cerchi oggi di lanciarsi nel mercato.

Parlare di app significa quindi parlare di un universo vasto e articolato, altamente professionalizzato, che unisce uno sguardo creativo sul futuro alla capacità tecnica di trasformare un’idea in codici e stringhe e, in buona sostanza, di darle vita reale. E non è un caso, infatti, che ad oggi maneggiare i linguaggi di programmazione ed essere in grado di offrire servizi di creazione di siti web ed app collegate siano considerate skills di valore ed importantissime nel mondo aziendale, delle start-up e della comunicazione.

Negli ultimi anni, sono nate applicazioni per ogni cosa. Si passa dalle applicazioni social per restare in contatto con amici, conoscenti e parenti in tutto il mondo, alle applicazioni di sharing, che permettono cioè di condividere beni o servizi sulla base del reciproco bisogno e della vicendevole necessità. Ci sono poi le app specifiche per restare aggiornati sulle attività di una catena di negozi, per essere a conoscenza delle novità o per interagire direttamente con un’azienda. Quel che è certo, è che le app forniscono servizi sempre più articolati e vari e sono diventate capaci, nel corso degli anni, di sopperire ad esigenze e necessità molto diversificate e in qualunque ambito: moda, food, tecnologia, viaggi, cultura, persino artigianato o agricoltura. Sono quindi la testimonianza perfetta della possibilità reale di commistione tra innovazione e tradizione.

Le potenzialità delle applicazioni si muovono nel campo della progressiva digitalizzazione dei processi lavorativi e della comunicazione, che rischia però di lasciare scoperte attività per definizione lontane – o che non si sono mai realmente interessate – dal mondo della tecnologia e della promozione web. Per tale motivo, sono sempre più diffuse le realtà individuali o aziendali che, forti della loro preparazione professionale, offrono servizi di affiancamento alle piccole e medie imprese nella promozione delle loro attività nel mondo del web e del social web, permettendo loro di non essere escluse da un ambito sempre più predominante, e in costante e velocissimo mutamento.

Un ottimo esempio in questo senso è Witapp.it, nata da un’idea di Giovanni Pugliese e Francesco Ferraro e improntata sulla volontà di mettere la propria esperienza al servizio del miglioramento dell’efficienza delle organizzazioni tramite l’utilizzo dedicato delle nuove tecnologie, con attenzione particolare al mondo del web e del mobile web. Witapp, infatti, offre servizi di creazione di applicazioni specifiche, di siti web ed e-commerce e di servizi integrati, corredati da programmazione specifica, licenza d’uso lifetime (che non richiede cioè canoni mensili da pagare per poter utilizzare il prodotto, fatta eccezione per un canone annuo di aggiornamento così che l’applicazione possa essere utilizzata anche sui sistemi nuovi del futuro) e integrazione con il network gestionale del cliente.

Servizi ICT: sempre più necessari alle aziende che vogliono innovare

Un tempo esistevano due diverse tipologie di realtà aziendali o imprenditoriali, quelle che avevano assoluto bisogno di sistemi informatici di elevata qualità perché incentravano il loro lavoro soprattutto sui computer e sulle nuove tecnologie e quelle che invece non avevano bisogno neanche di un computer o di macchinari tecnologici ed elettronici di vario genere. Oggi non è più così. Oggi non esiste realtà aziendale che non abbia più di un computer o più di un dispositivo da considerarsi più che utile per il proprio lavoro. Oggi non esiste realtà aziendale che non abbia bisogno di internet e di sistemi di comunicazione davvero di elevato livello. Anche le aziende più piccole, anche quelle che si occupano di artigianalità e tradizione, anche quelle che sembrano a prima vista estranee insomma alle nuove tecnologie, in realtà non possono in alcun modo farne a meno. Proprio per questo motivo ogni realtà ha bisogno, chi più chi meno, di servizi ict di alta qualità.

I servizi ICT di cui un’azienda può avere bisogno sono ovviamente di varia tipologia. Ci sono aziende che hanno semplicemente la necessità di installare un computer, di mettere in rete tra loro più dispositivi, di progettare un sistema IT che permetta di semplificare il lavoro e altre che hanno bisogno anche di analizzare in modo pronto e puntuale i dati e di gestire anche da remoto la propria attività. Ci sono aziende che hanno bisogno di software specifici, progettati sulla base delle proprie esigenze, e che vogliono poter ottenere una costante assistenza. Ci sono aziende che hanno bisogno di mettere in rete una quantità elevatissima di dispositivi e che necessitano quindi di una rete che sia quanto più stabile possibile, che non incappi mai in alcun tipo di errore.

Qualunque sia la tipologia di servizi ICT di cui un’azienda ha bisogno, quel che è certo è che si tratta sempre di un modo per poter ottenere una rete aziendale tecnologica, innovativa, che sia altamente performante e che non si blocchi mai. Gli errori sono all’ordine del giorno per quanto concerne ogni elemento tecnologico e informatico, errori che devono però poter essere diagnosticati in tempi davvero molto brevi, prima ancora che le loro conseguenze possano manifestarsi così da minimizzare ogni possibile problema che potrebbero comportare.

L’azienda di servizi ICT su cui si decide di fare affidamento deve ovviamente essere proattiva, capace di risolvere ogni problema e di rispondere ad ogni possibile esigenza al meglio e nel più breve tempo possibile, capace di garantire un lavoro continuo, senza errori e senza alcun rallentamento, un’azienda insomma che operi a stretto contatto con il suo cliente e che giorno dopo giorno sia sempre in grado di offrire il supporto adeguato alla sua attività. Di aziende di questo tipo ce ne sono per fortuna molte, oggi che la passione per il mondo IT è davvero alle stelle. I servizi offerti però non sempre sono di elevatissimo livello. Per aiutarvi nella scelta, abbiamo allora pensato di farvi un nome che a nostro avviso è uno dei più interessanti nel settore in Italia. Stiamo parlando di Arka Service.

Arka Service è una delle aziende ICT migliori per svariati motivi. Oltre alla lunga esperienza alle spalle, al cammino innovativo e tecnologico improntato ad un progresso continuo e ad un team davvero appassionato del proprio lavoro, dobbiamo ricordare la possibilità di interagire in ogni lingua grazie ad addetti che provengono da 35 diversi paesi e alla possibilità anche di addentrarsi senza alcun tipo di difficoltà in ogni ambito culturale possibile, nonché la vasta, anzi vastissima, gamma di servizi offerta, in modo da poter risolvere davvero ogni possibile esigenza.

Smartwatch, guida alla scelta

Chi ha voglia di comprare uno smartwatch è chiamato a scegliere tra una grande varietà di modelli: ma come si può essere certi di trovare quello più adatto alle proprie necessità? Ogni elemento deve essere valutato con la massima attenzione, a cominciare dal cinturino: sarebbe meglio se fosse intercambiabile. Sono soprattutto le funzioni disponibili, però, a rendere più o meno utile un prodotto di questo tipo. Chi è solito praticare attività fisica in maniera frequente potrebbe aver bisogno di un sensore per il rilevamento del battito del cuore, ma anche di un barometro e di un contapassi.

D’altro canto, il miglior smartwatch per coloro che sono abituati a stare all’aria aperta è concepito e realizzato in modo tale da essere resistente alla polvere e alla pioggia: per capire se i modelli a cui si è interessati vantano tale caratteristica è sufficiente controllare le loro certificazioni. Anche la presenza di un sensore di luminosità si può rivelare molto utile, in quanto fa sì che il dispositivo regoli il livello di luminosità del display in modo automatico in funzione della luminosità che viene rilevata nell’ambiente circostante.

Prendendo in esame più nel dettaglio le funzioni tipiche di uno smartwatch, la maggior parte dei modelli è in grado di connettersi a uno smartphone attraverso il Bluetooth, mentre sono meno frequenti quelli che dispongono di uno speaker e di un microfono per le chiamate. In alcuni casi si possono trovare smartwatch che propongono uno slot per la Sim, grazie a cui gli utenti hanno la possibilità di inviare messaggi o di effettuare chiamate anche nel caso in cui non sia stato accoppiato un telefono. Una delle peculiarità più rilevanti è la durata della batteria: di solito l’autonomia è di al massimo un paio di giorni, a meno che non si opti per gli smartwatch dotati di display e-Paper che sono in grado di durare più a lungo, dal momento che si basano su una tecnologia paragonabile a quella degli e-book reader, ma che hanno il difetto di essere piuttosto introvabili.

Dal punto di vista dell’hardware, non si può fare a meno di verificare la potenza del processore, che è direttamente proporzionale alla Ram di cui si può usufruire e che condiziona la reattività dell’esecuzione delle applicazioni. Con la memoria interna, invece, si può archiviare la musica: così lo smartwatch diventa una sorta di lettore Mp3, e per ascoltare le proprie canzoni preferite non c’è nemmeno bisogno di avere lo smartphone nei paraggi.